Gustav Klimt è stato un pittore austriaco, di origini viennesi, fu uno dei più significativi artisti della Art Nouveau, o come noto all’epoca in Germania, dello Jugendstill (“stile giovane”). Noto a noi tutti per il quadro il Bacio, ma soprattutto per quel suo stile unico, irripetibile, ricco di colori, espressione di un’epoca, quella a cavallo tra l’800 ed il ‘900.

Gustav Klimt - Il bacio

Klimt godette di celebrità, a differenza di molti altri artisti della sua epoca, già in vita, prima come pittore accademico tradizionale, e poi come rappresentante dell’Art Nouveau.

In particolare vestì il ruolo di co-fondatore e primo presidente della Secessione Viennese, di cui oggi ne è l’emblema. La Secessione Viennese fu un vasto movimento culturale, che coinvolse in particolar modo la Germania e l’Austria dove i giovani artisti e architetti si diedero come obiettivo la creazione di uno stile che si distaccasse da quello accademico. Movimento che prese parte ad un movimento più grande a livello europeo chiamato Art Neuveau.

Gustav Klimt -

Klimt operò in un periodo (1890-1900) in cui a Vienna si respirava un fervore intellettuale rappresentato da grandissimi personaggi, musicisti come Mahler e Schönberg, di intellettuali come Freud e Wittgenstein, di scrittori come Musil, pittori come Moser, Moll, Kurzweil. Questi e molti personaggi ancora operarono in modo da rendere la città di Vienna una delle più affascinanti di Europa.

Gustav_Klimt_039

Uno degli aspetti che rendono peculiare il suo stile è l’uso dell’oro come colore. Tecnica che ereditò dagli studi sui mosaici d’arte bizantina, di cui ne rimosse l’aspetto religioso e nel contempo ne arricchì il contesto con una forte carica erotica.

gustav klimt 03

Numerosi quadri risentirono inoltre dell’influenza della pittura espressionista e impressionista manifestata negli stessi anni. In cui artisti, suoi allievi, come Schiele e Kokoschka, lo influenzarono a sua volta.

Gustav Klimt 04

La sua attività artistica purtoppo si interruppe nel 1918, morendo a 56 anni di ictus cerebrale. Anni in cui i caratteri gioiosi dell’Art Neuveau si spensero insieme agli orrori della Prima Guerra Mondiale. Gustav Klimt ci ha lasciato un’eredità di circa 200 opere, che ci riportano allo spirito di quei tempi.

 

Libri consigliati

Gustav Klimt – L’oro della seduzione
Gustav Klimt l'oro della seduzione

Klimt – Taschen
Klimt Taschen libro

Klimt – Giunti
Klimt giunti libro