Palestrina - Santuario della Fortuna Primigenia

Palestrina ed il Santuario della Fortuna Primigenia

A pochi chilometri da Roma, percorrendo la via consolare Prenestina si giunge a Palestrina, una città non nota ai soliti giri turistici, ma che riserva alcune ricchezze storiche d’eccezione. L’antica Praeneste era infatti già un importantissimo centro in età preromana e a testimonianza di ciò, la città si sviluppa intorno ad un’antichissimo santuario già frequentato in epoca ellenistica, il Santuario della Fortuna Primigenia. Altri edifici storici di epoca medievale, tutti edificati su precedenti strutture romane, arricchiscono il suo centro storico, meritandosi certamente una passeggiata esplorativa lungo le sue caratteristiche vie.

Bolzano - Piazza Walther Von der Vogelweide

Il centro storico di Bolzano, l’immagine di una città sorta dal nulla nel XII secolo

L’origine di Bolzano risale alla fine del XII secolo d.C., quando si fondò nel territorio compreso tra i fiumi Isarco e Talvera, un piccolo borgo a scopi mercantili, su volere del vescovo tridentino. Il borgo consisteva in una stretta via su cui si ergevano in entrambe i lati degli edifici stretti ed alti con un portico al piano terra che affiancava tutta la strada e su cui si affacciavano le botteghe. Molte volte distrutto da incendi, di questo borgo ce se ne può fare un’idea percorrendo la via dei Portici (Laubengasse).

San Benedetto del Tronto - Torre dei Gualtieri

La Torre dei Gualtieri di San Benedetto del Tronto

Nel luogo più alto della città, sul colle del vecchio centro urbano, all’interno di quello che era il Castello di San Benedetto del Tronto, sorge la Torre dei Gualtieri, il cui impatto visivo ed ambientale è tale che non può passare inosservato. Questo monumento storico è infatti sia il simbolo che il punto di riferimento della Città. La Torre dei Gualtieri era la torre di comando dell’intero complesso fortificato del Castello di San Benedetto, che svolse il suo ruolo altamente strategico nei secoli XII e XIII.

Monselice - Ultima chiesa del Santuario Giubilare delle Sette Chiese

Monselice ed il Santuario Giubilare delle Sette Chiese

Monselice, un comune in provincia di Padova, è caratterizzato da una ricchezza di monumenti davvero notevole per le dimensioni del centro urbano. Castelli, ville, palazzi monumentali, antiche chiese arricchiscono il piccolo centro storico di questo antico borgo che sorge sulle pendici dei Colli Euganei. In particolare il Santuario Giubilare delle Sette Chiese, un complesso di piccole chiese distribuite nel punto più alto del paese da cui si ammira la vastità della pianura veneta.

Treviso - Riviera Garibaldi

Treviso, la città dei fiumi

Treviso è famosa per i numerosi fiumi che scorrono all’interno del centro storico. Infatti non si tratta di canali, ma di veri e propri fiumi di acqua risorgiva (fiumi che sgorgono dal terreno come vere e proprie sorgenti). Il Botteniga, il Sile ed il piccolo Cantarane (il più corto, lungo meno di mezzo chilometro) sono i fiumi che percorrono il centro storico, poi ci sono i fiumi Pegorile, il Piavesella, lo Storga, il Limbraga, il Dosson che si trovano nei dinotrni della città. Tra questi, alcuni si dividono in alcuni rami, chiamati cagnani, come il Botteniga che si divide in Cagnan Grando, Cagnan dei Buranelli ed il Roggia. Tutti questi corsi d’acqua scorrono tra i palazzi e sotto alcuni di essi, caratterizzando in modo davvero peculiare la città.

Rovigo - Torre Donà

Una passeggiata a Rovigo

Vicino alla foce del Po, nella zona chiamata Polesine vi è la città di Rovigo, che sebbene non sia meta privilegiata di turisti, date le vicine Venezia e Ferrara, offre ai suoi visitatori alcuni monumenti di interesse. Una città che merita una deviazione di un pomeriggio, per passeggiare nel suo centro storico e magari godersi un aperitivo in piazza.

Trento - Castel del Buonconsiglio - Vista dall'esterno

Il Castello del Buonconsiglio di Trento

Ai margini del centro storico della città di Trento, in una posizione leggermente più elevata, sorge il Castello del Buonconsiglio, un complesso monumentale fortificato che fu la residenza dei Principi Vescovi di Trento, che regnarono su questo territorio per un lungo periodo che va dal XIII fino al XVIII secolo. In questo lunghissimo periodo, ogni epoca con i suoi particolari stili ha lasciato la sua testimonianza in questa fortezza, che oggi ospita un meraviglioso Museo d’Arte Storica.

Abbazia di Fossanova - Facciata della chiesa

L’Abbazia di Fossanova

Tra il X ed il XII secolo, in Italia si svilupparono moltissime abbazie medievali, delle vere e proprie piccole città fortificate come l’Abbazia di Fossanova. Situata vicino Priverno, nel Lazio, non solo è famosa per il suo perfetto stato di conservazione, ma soprattutto per aver ospitato per moltissimi anni Tommaso d’Aquino, uno dei più grandi filosofi della cristianità.

Tarquinia - Necropoli di Monterozzi - Tomba dei leopardi

Tarquinia e la Necropoli di Monterozzi

Tarquinia è oggi famosa in tutto il mondo per la sua necropoli etrusca, chiamata la Necropoli di Monterozzi, a causa dei molteplici tumuli visibili in superficie che segnalano la posizione di ipogei sottostanti. Ma la Necropoli di Monterozzi è famosa soprattutto per la bellezza delle tombe etrusche, tra le più belle d’Italia, arricchite da splendidi affreschi che testimoniano, dopo oltre 2000 anni, gli aspetti della vita comune degli Etruschi.

Trento - Piazza del Duomo

Trento – la Piazza del Duomo

Il cuore storico della città di Trento è Piazza del Duomo. Affacciati su questa piazza vi sono alcuni dei principali monumenti della città, dalla Cattedrale di San Vigilio al Palazzo Pretorio, dalle coloratissime ed affrescate Case Cazuffi-Rella alla Fontana del Nettuno. Meta di turisti e punto di incontro dei trentini, questa splendida piazza fu, molti secoli fa, testimone del famoso Concilio di Trento, dove giunsero prelati da tutto il mondo. Oggi come ieri questa piazza ha attirato moltissimi visitatori.