Bari La basilica di San Nicola

Bari – La basilica di San Nicola

La basilica di San Nicola è un simbolo per tutti i baresi. All’interno vengono custodite le reliquie del Santo che furono trasportate a Bari nel 1087 da parte di alcuni mercati baresi che le prelevarono da Mira, una città dell’Asia Minore. La chiesa da allora è sempre stata meta di pellegrinaggio da parte di fedeli provenienti non solo dalla Puglia ma anche da molti paesi dell’Europa orientale dove questo santo è tutt’oggi molto venerato.

Bari – Il quartiere Murat ed i capolavori architettonici dei primi del Novecento

Il Quartiere Murat di Bari si estende immediatamente a ridosso dell’antica città medievale, ed insieme ad essa vanno a costituire l’odierno centro urbano. Il quartiere prese il nome da Gioacchino Murat (1767-1815), maresciallo di Napoleone Bonaparte, che ne commissionò i lavori e né inaugurò la costruzione. Oggi questo quartiere conserva molti capolavori architettonici dell’inizio del XX secolo che ancora oggi si possono ammirare passeggiando per le vie di Bari.

Il Mercato delle Gaite di Bevagna

Il Mercato delle Gaite a Bevagna è una manifestazione attiva da oltre 30 anni. Nata negli anni ’80 come “Festa della Porchetta”, si è poi evoluta in un evento di ricostruzione storica che attrae turisti ed appassionati da ogni parte d’Italia. Durante la manifestazione, si ricreano dei momenti rappresentativi e suggestivi, che riproducono la vita sociale, le antiche magistrature cittadine e le attività economiche con cura dei particolari nel pieno rispetto della fedeltà storica.

Una passeggiata a Lecce di notte

Alcune città, come Lecce, possono avere un fascino particolare, soprattutto se visitate di notte. La tipica colorazione della pietra leccese con cui sono costruiti i monumenti e le loro ricche decorazioni dello stile barocco, creano dei giochi di luci ed ombre che avvolgono il visitatore in un’atmosfera incantata.

Galleria Umberto I di Napoli - copertura in ferro e vetro

La Galleria Umberto I a Napoli

Chiunque sia stato a Napoli sarà certamente passato per la famosa Galleria Umberto I. Questa struttura fu realizzata nei primi anni dell’unità di Italia, per creare un polo commerciale e di raccolta dei napoletani benestanti. Nel corso dei questi 150 anni, moltissime sono le storie che si sono svolte sotto le sue splendide volte a vetro e ferro.

Nepi - Duomo di Nepi navate laterali

Nepi, la città delle acque e dei Borgia

Tra Viterbo e Roma sorge la città di Nepi, centro di antichissime origini. Già al tempo degli etruschi giocò un ruolo importante nelle strategie espansionistiche dei Romani. Poi secoli più tardi, da Nepi partì un esercito longobardo che occupò la capitale e impose il papa Costantino II. Secoli avanti, fu feudo dei Borgia e rifugio temporaneo per Lucrezia. Oggi come allora, comunque, Nepi è anche nota anche per l’acqua che da sempre ha giocato un ruolo importante per questa città.

Casertavecchia - vie centrali

Casertavecchia

Tutti conoscono perfettamente la reggia di Caserta, ma pochi sanno che a qualche chilometro, sulle pendici dei monti Tifanini, sorge la città di Casertavecchia. Questo borgo, posto a 400 metri sul livello del mare offre ancora oggi a tutti i visitatori la possibilità di rivivere le atmosfere medievali, percorrendo le sue strette vie rimaste immutate da allora.

Ascoli Piceno - Piazza del Popolo

La Piazza del Popolo ad Ascoli Piceno

Ancora oggi viene definita come il salotto cittadino, ed è il cuore pulsante della città di Ascoli, dove gli abitanti si incontrano e si raccolgono per festeggiare gli eventi più importanti. E’ infatti in questa piazza che si festeggia la famosissima Quintana.

La laguna dello Stagnone - mulini

Le saline di Trapani e le isole della laguna dello Stagnone

A pochi chilometri da Trapani vi è una zona lagunare che da secoli è stata sfruttata per l’estrazione del sale: la laguna dello Stagnone. Oggi le saline, anche se non più in uso, rappresentano insieme ai mulini una bella testimonianza dei tempi passati, in cui il sale qui estratto raggiungeva i paesi del nord europa, spesso lontani migliaia di chilometri, attraverso la via del sale.