Basilica di San Lorenzo Maggiore a Napoli - interno

La Basilica di San Lorenzo Maggiore a Napoli

Di una chiesa dedicata a San Lorenzo vi è da sempre stata traccia nel sito dove attualmente è ubicata la Basilica di San Lorenzo Maggiore. Probabilmente di origine paleocristiana, i suoi lavori di ricostruzione nella chiesa attuale, furono iniziati nel 1235, anno in cui papa Gregorio IX la concesse al nuovo ordine dei frati francescani.

Basilica Reale di San Francesco di Paola a Napoli

La Basilica Reale San Francesco di Paola a Napoli

Le origini della Basilica di San Francesco di Paola a Napoli, la chiesa che si affaccia su Piazza del Plebiscito a Napoli, sono abbastanza peculiari rispetto alle altre chiese della città. Il progetto originale voleva un’edificio per le assemblee popolari che si affacciasse sulla nuova piazza, il tutto a rivalorizzare il centro di Napoli per volere di Gioacchino Murat, il cognato di Napoleone e nuovo Re di Napoli. Poi ritornati i Borboni, il progetto dell’edificio fu sostituito con l’attuale chiesa, la cui cripta avrebbe dovuto ospitare le future tombe dei Borboni. Ma Ferdinando II fu l’ultimo sovrano e quindi la chiese non ebbe mai tale destino.

Teatro di Marcello - Resti del tempio di Apollo

Il Teatro di Marcello

I lavori per la costruzione del Teatro di Marcello iniziarono durante il periodo di Giulio Cesare, per terminare durante l’impero di Augusto. Di sicuro sappiamo che i lavori furono già terminati nel 17, quando l’edificio fu utilizzato per i giochi secolari, ma il teatro fu dedicato a Marcello solo tra il 13 e 11 a.C.. Augusto dedicò infatti questo teatro al suo nipote ed erede, Marcello appunto, che morì prematuramente.

Chiesa di Santa Passera

La chiesa di Santa Passera sulla Magliana

Per chi percorre la via Magliana, dirigendosi verso il centro di Roma, sulla sponda destra del Tevere, vi è la piccola chiesa di Santa Passera, nota a pochissimi ma di antichissime origini. Questo monumento, sconosciuto quasi a tutti, e dal nome che può far sorridere, è in realtà un piccolo tesoro ereditato dall’epoca romana, che ha attraversato i millenni di storia come luogo di culto e ancora oggi, come allora, si affaccia sull’antica via che portava i pellegrini verso il centro della città Santa.

Volterra - centro storico medievale

Volterra, Veláthri, Volaterrae, dai colli della Toscana, una città che si evolve nel tempo

Completamente sperduta tra i colli toscani, lontana dalle città e dal trambusto della vita odierna, c’è Volterra. Questo centro vanta oltre 30 secoli di storia, dal Neolitico ad oggi, passando attraverso civiltà come quella etrusca e romana, per divenire, nel Medioevo, un importante Comune. Ogni fase storica ha lasciato qualche traccia di sé nell’impronta urbana di questa bellissima città.

Teramo - Duomo, Cattedrale di Santa Maria Assunta facciata

Il Duomo di Teramo, la Chiesa di Santa Maria Assunta

Nel centro di Teramo, lungo il corso principale, si erge il duomo di Teramo, un capolavoro dell’arte romanica e che merita una lunga e attenta visita. Con alcuni elementi gotici, aggiunti nel Trecento, questa Cattedrale rappresenta uno dei tesori monumentali nazionali, ha riottenuto il suo aspetto originale solo recentemente, grazie alla rimozione di ristrutturazione barocche effettuate nel Settecento.

Narni

Una visita a Narni, tra gli edifici in pietra che dominano la valle del Nera

Lungo la via Flaminia al confine tra Lazio ed Umbria vi è l’antica città di Narni. Questo luogo conserva ancora tutti i suoi aspetti di vita medievale, con le case fatte di pietra, i palazzi e le sue torri, le piazzette e le strette vie in salita. Tale furono le sue atmosfere che lo scrittore inglese C.S. Lewis scrisse nel 1939 il libro fantastico “Le cronache di Narnia” creando un mondo che portasse lo stesso antico nome della città.

Sirmione - Rocca Scaligera

Sirmione, una lingua di terra tra le acque del lago di Garda e la Rocca Scaligera

Sirmione è situata su uno stretto lembo di terra che da sud si protende all’interno del Lago di Garda per alcuni chilometri. La sua posizione particolare, circondata da tre lati dall’acqua ha da sempre affascinato tutti i viaggiatori in visita in questo antico borgo. A quanto parte, persino Catullo, il famoso poeta dell’antica Roma, scelse questo luogo per la costruzione della sua villa.

Bassano del Grappa - Ponte Vecchio o Ponte degli Alpini

Bassano del Grappa ed il Ponte degli Alpini

Alle pendici del Monte Grappa, lungo le rive del fiume Brenta, vi è Bassano del Grappa, una città di origini medievali fortemente legata al suo ponte, il Ponte Vecchio o Ponte degli Alpini, così richiamato recentemente dopo la prima Guerra Mondiale. Ponte ricostruito varie volte a causa delle piene improvvise di questo fiume difficile da attraversare. A questo luogo è legata anche la produzione del distillato più amato in Italia: la Grappa, chiamata così per via del vicino monte. Fu qui infatti che sorse la prima distilleria d’Italia