Tarquinia - Necropoli di Monterozzi - Tomba dei leopardi

Tarquinia e la Necropoli di Monterozzi

Tarquinia è oggi famosa in tutto il mondo per la sua necropoli etrusca, chiamata la Necropoli di Monterozzi, a causa dei molteplici tumuli visibili in superficie che segnalano la posizione di ipogei sottostanti. Ma la Necropoli di Monterozzi è famosa soprattutto per la bellezza delle tombe etrusche, tra le più belle d’Italia, arricchite da splendidi affreschi che testimoniano, dopo oltre 2000 anni, gli aspetti della vita comune degli Etruschi.

Trento - Piazza del Duomo

Trento – la Piazza del Duomo

Il cuore storico della città di Trento è Piazza del Duomo. Affacciati su questa piazza vi sono alcuni dei principali monumenti della città, dalla Cattedrale di San Vigilio al Palazzo Pretorio, dalle coloratissime ed affrescate Case Cazuffi-Rella alla Fontana del Nettuno. Meta di turisti e punto di incontro dei trentini, questa splendida piazza fu, molti secoli fa, testimone del famoso Concilio di Trento, dove giunsero prelati da tutto il mondo. Oggi come ieri questa piazza ha attirato moltissimi visitatori.

Trento ed i suo palazzi rinascimentali

Trento ed i suoi splendidi palazzi rinascimentali

Trento nota a tutti per il famoso Concilio ecumenico svoltosi nel periodo Rinascimentale, e soprattutto per il suo Spumante Metodo Classico, poco invece è nota per i suoi splendidi Palazzi Rinascimentali che abbelliscono il centro storico. Gli affreschi sulle facciate sono una ricca eredità che dal Cinquecento sono giunti sino a noi per raccontarci la vita ed i gusti di un’epoca lontana.

Tarquinia - Chiesa di Santa Maria del Castello

Corneto, la Tarquinia medievale

La città di Tarquinia che tutti oggi noi conosciamo non è quella etrusca, ma ha origini medievali. Infatti dopo la caduta dell’Impero Romano, le continue scorrerie lungo la costa, l’abbandono e lo spopolamento dei campi con il conseguente ritorno della malaria, portarono la popolazione locale a rifugiarsi in luoghi più sicuri e difendibili.

Piacenza - Palazzo gotico

Piacenza ed i suoi monumenti, tra i Farnese e la Lega Lombarda

Nata come colonia romana, lungo la via Emilia, vi è la città di Piacenza. Anche se trascurata dai percorsi turistici che coinvolgono le altre città dell’Emilia, come la vicina Parma, Piacenza conserva nel suo centro storico monumenti interessantissimi, in parte legati alla famiglia Farnese, che governò questa città nel XVI secolo, ed in parte ai numerosi eventi storici importantissimi come l’incontro tra Federico Barbarossa ed i rappresentanti della Lega Lombarda. Una città da gustare con calma e scoprila piano piano.

Spoleto

Visitando Spoleto, da colonia romana a ducato

Partendo da Roma lungo la via Flaminia, si raggiunge Spoleto. Dapprima colonia romana, poi capitale dell’importante Ducato, ha superato i secoli accumulando ricchezze storiche e monumenti. Questa città è ricchissima di monumenti ed è certamente uno dei centri storici più belli dell’Umbria e merita certamente una visita appassionata.

Altamura - Facciata della cattedrale

Altamura, il progetto di Federico II di Svevia

Sul dorso delle Murge Occidentali, a segnare il confine tra le fertili pianure baresi ed i tormentati Appennini lucani, sorge la città di Altamura. Questo centro storico, noto in tutta Italia per il suo pane caratteristico, conserva molti monumenti architettonici che svelano il suo antico passato e la sua importanza storica, come la magnifica Cattedrale.

Sermoneta - strade del centro

Sermoneta, il borgo che domina la pianura Pontina

Sermoneta, arroccata sulle prime pendici dei monti Lepini, è un antico borgo, cinto ancora da robuste mura con torri. La sua bellezza sta soprattutto nel suo aspetto medievale, con strade strette e case in pietra calcarea, sopra le quali emerge il grandioso castello dei Caetani, famiglia che dal 1297 fu feudataria del luogo, con titolo ducale.