Il Burren – passeggiare sulla roccia tra i verdi pascoli d’Irlanda

Nella regione dello Shannon in Irlanda, e più precisamente nella contea di Clare vi sono zone naturalistiche uniche e spettacolari: il Burren è una di queste. Qui la particolare morfologia del terreno e gli effetti erosivi del clima hanno creato, come grandi scultori della Natura, un paesaggio unico, irripetibile.

Burren - il fascino incantato dell'irlanda
Il Burren – il fascino incantato dell’irlanda

Il Burren

Il Burren è un vasto tavolato calcareo che comprende parte della zona nordoccidentale della Contea di Clare. Il suo nome deriva dalla parola gaelica boireann, che significa “terra rocciosa“. Infatti, non a caso, questa enorme struttura geologica di ben 250 Km quadri,  è stata erosa nel tempo, creando colline dalle forme caratteristiche a gradoni. Ogni gradone è composto da uno strato di pietra che affiora alla superficie formando piattaforme regolari, con tantissime crepe scavate dall’azione erosiva dell’acqua.

Il Burren - le colline sono formate da strati calcarei di roccia scoperta
le colline sono formate da strati calcarei di roccia scoperta

Queste meravigliose piattaforme, sono il frutto delle varie glaciazioni che nelle diverse ere geologiche si sono susseguite una dopo l’altra. Questi tavolati calcarei, su cui è possibile passeggiare sopra, sono caratterizzati da numerose crete, dette grykes, che per la loro particolare forma e profondità ospitano un ambiente ideale per la flora e la fauna. Infatti l’acqua piovana penetra al loro interno scavando e producendo spazi caldi e protetti con un po’ di terreno sul fondo, dove la fauna può crescere indisturbata dalle interperie e dove gli animali possono trovare protezione.

Burren - i pascoli e strati di roccia calcarea
Un Tavolato calcareo del Burren con le sue numerose crepe dette grykes.

Una meta per gli appassionati della natura

Il Burren è una regione quasi totalmente priva di alberi, ma nonostante questo qui la vegetazione conta numerosissime specie che crescono ricche e rigogliose. Infatti, se si ha la fortuna di visitarlo durante il periodo primaverile (da maggio a giugno) si avrà uno spettacolo variopinto, dove i colori brillanti di numerosissimi fiori si aggiungeranno all’azzurro del cielo e al verde dei prati.

Infatti tra le varie crepe (grykes) lungo le piattaforme calcaree si possono trovare numerose specie alpine, uniche qui in Irlanda, come il capelvenere, l’agrifoglio, e l’Helianthemum canum, la sanguinaria e la Drias Octopetala.

Helianthemum canum
Helianthemum canum

Per gli appassionati dell’osservazione degli uccelli e della fotografia, il Burren garantisce un habitat naturale perfetto, dove passeggiare ed appostarsi per poter fotografare la fauna locale. Le allodole ed i cuculi sono tra gli uccelli più comuni nelle zone colllinari, mentre se si vogliono osservare le gazze, le urle ed i puffini, è necessario appostarsi sulle piattaforme calcaree più prossime alla costa. Per quanto riguarda i mammiferi, sebbene presenti, non sono poi così facili da incontrare.

puffini
puffini

I più esperti potranno trovare qui tassi, volpi ed ermellini. Infine durante le giornate più calde, quando ci si trova in piena fioritura, tutta la zona del Burren sarà completamente ricoperta di farfalle viariopinte con ben 28 specie diverse.

Un paesaggio a strati, tra roccia, pascoli e laghi

Il Burren è caratterizzato a strati non solo per le piattaforme di roccia in cima alle colline, ma anche per quanto riguarda le tipologie di terreno che vanno alternandosi scendendo via via a valle. Infatti mentre sulle cime delle colline, si ha il grigio prevalente delle rocce calcaree, le loro pendici sono caratterizzate da fertilissimi pascoli verdi, dove le mucche vengono lasciate al pascolo per l’intero anno. Infatti stranamente, qui in questa zone, durante l’inverno mentre a valle tutto è freddo e ghiacciato, su queste pendici il clima è più mite. Inoltre l’acqua raccolta dalle crepe ed i minerali disciolti rendono il terreno particolarmente fertile.

Burren - sulle pendici delle colline vi sono numerosi verdi pascoli

A valle infine si hanno numerosissimi piccoli laghi, chiamati turloughs. L’ambiente a valle è molto umido, e l’acqua proveniente dal disgelo e dalle numerose piogge si raccolgono in piccoli bacini semi-paludosi che formano l’habitat ideale dove numerosi uccelli selvatici trovano riparo.

Il Burren - terra di pascolo e di piccoli laghi

Autore dell'articolo: Fabio Nelli