Isola di Iona - Iona Abbey 2 - Scozia

L’isola di Iona e l’Abbazia

La stupenda isola di Iona è una delle maggiori attrattive della costa occidentale. Un’abbazia restaurata si trova sul sito in cui nel 563 il missionario San Colomba iniziò la sua crociata in Scozia, facendo di Iona la patria del cristianesimo nel Nord Europa. D’estate l’abbazia è molto frequentata dai visitatori e si narra che nel suo cimitero siano sepolti ben 48 sovrani scozzesi.

Isola di Iona - panorama - Scozia

The Iona Abbey – l’abbazia di Iona

L’abbazia di Iona fu fondata da San Columba nel 563, sebbene è veramente poco quello che resta degli edifici monastici risalenti a quel periodo. La comunità colombiana sopravvisse a numerosi attacchi vichinghi ma intorno al 1200, una comunità di monaci benedettini prese il loro posto, per ordine di Reginald, figlio di Somerled, il “re delle isole”.

Isola di Iona - Iona Abbey 2 - Scozia
The Iona Abbey

L’abbazia rimase un importante luogo di culto e pellegrinaggio fino alla Riforma del 1560, dopo la quale la vita monastica terminò e cadde in gran parte in disuso. L’abbazia ebbe una breve rinascita quando Carlo I reintrodusse i vescovi nella Chiesa scozzese e fece di Iona la sede del vescovo delle isole.

Isola di Iona - Iona Abbey - Scozia
The Iona Abbey

Tuttavia, alla fine del XVII secolo i vescovi erano stati nuovamente aboliti e l’abbazia continuò a decadere ancora una volta. Nuova vita fu data agli edifici dell’abbazia quando il processo di restauro iniziò all’inizio del XX secolo, grazie in gran parte alla Comunità di Iona, un ordine ecumenico che continua la tradizione dell’Abbazia di Iona come luogo di culto. L’abbazia può essere visitata tutto l’anno.

Isola di Iona - Croce celtica - Scozia

The Nunnery – Il convento

l convento degli Agostiniani fu fondato contemporaneamente all’Abbazia benedettina ed è uno dei monasteri medievali meglio conservati della Gran Bretagna. La prima priora fu Beathag (in italiano Beatrice), sorella di Reginald, che fondò sia l’abbazia che il convento. Gran parte delle rovine risalgono al XIV secolo e si possono ancora vedere alcuni dei raffinati dettagli scolpiti sulla pietra.

Isola di Iona - the nunnery il convento agostiniano - Scozia
The Nunnery

Come l’abbazia, anche il convento rimase in uso fino alla Riforma, dopo di che cadde in declino. Tuttavia, ha continuato a essere usato come luogo di sepoltura per le donne. Il giardino di quello che un tempo era il chiostro è un luogo particolarmente tranquillo e vale la pena soffermarsi qui per godersi l’atmosfera tranquilla.

Isola di Iona - the nunnery il convento agostiniano chiostro - Scozia
The Nunnery

Reilig Òdhrain

Reilig Òdhrain, conosciuto anche come il cimitero di St Oran, è un luogo di sepoltura che è stato utilizzato per molti secoli. I marcatori di tombe paleocristiane trovati qui, e ora esposti nel museo dell’Abbazia, suggeriscono che sia stato in uso fin dal VIII secolo d.C.

Isola di Iona - reilig odhráin 2
Il cimitero di Reilig Òdhrain

È il leggendario luogo di sepoltura dei primi re scozzesi e almeno 7 di essi, tra cui Kenneth MacAlpin (858), sembrano siano stati sepolti qui. Nei secoli successivi, anche i capi di potenti clan ne fecero il loro ultimo luogo di riposo, compresi quelli dei MacKinnon, MacLeans e MacLeods. Reilig Odhrain continua ad essere un cimitero attivo e nel 1994 John Smith, ex leader del partito laburista, è stato sepolto qui.

Isola di Iona - reilig odhráin
Il cimitero di Reilig Òdhrain