Bergen - Bryggen facciata di edifici sul molo

Visitando Bergen, l’antica capitale norvegese

Antica capitale del Regno di Norvegia (Norgesveldet), Bergen fu tra il X ed il XII secolo la città più grande ed importante di tutto la Norvegia, poi importantissimo porto commerciale entrò nella Lega anseatica. Oggi questa città è meta di turisti grazie ai suoi colorati edifici storici e al fascino del Bryggen, l’antico porto norvegese con i suoi antichi edifici in legno.

Bergen - vista della città

Storia di Bergen

Durante il periodo di maggior rilievo della cultura vichinga, su uno dei tanti fiordi che compongono la ricca e frastagliata costa norvegese, si sviluppò il borgo di Bergen. Questo centro ebbe così successo che nel 1070 ricevette il titolo di città da re Olav Kyrre, divenendo la capitale di riferimento di tutta la Norvegia.

Anche se nel 1299 la capitale norvegese fu spostata ad Oslo, Bergen rimase comunque uno dei centri commerciali più importanti dell’Europa Settentrionale, continuando a gestire molte rotte di navigazione per lo scambio di merci tra il Nord Atlantico e le città del Mar Baltico, in particolare del pesce essiccato, tanto da entrare a far parte della Lega Anseatica.

Bergen - importante porto marittimo

Bryggen

Tra tutte le zone della città di Bergen, Bryggen rimane tutt’oggi quella più affascinante ed amata da tutti i visitatori. Lungo la sponda settentrionale del porto si affacciano numerosi palazzi risalenti all’epoca della Lega Anseatica.

Bergen - Bryggen antichi edifici in legno
Bryggen

Questi maestosi palazzi sono stati realizzati totalmente in legno, intervallati da vie animate di turisti e visitatori, mentre dai moli su cui si affacciano si possono ancora vedere numerose navi mentre caricano e scaricano merci, oggi come molti secoli fa.

Bergen - Bryggen vecchi magazzini della lega anseatica
Uno dei numerosi vicoli tra gli edifici in legno

La gran parte di questi palazzi caratteristici, soprattutto quelli lungo il molo, non erano altro che antichi magazzini, detti Tyskebryggen (“molo tedesco”), da cui prende il nome l’intera area. Questi edifici furono per oltre 400 anni, fino al 1754, il luogo di rappresentanza della Lega Anseatica, delimitando un quartiere completamente adibito al libero commercio e agli scambi di informazioni, di merci e di cultura.

Bergen - Bryggen facciata edifici storici

Purtroppo di questi antichi e preziosi palazzi ne rimangono solo una decina. Essendo stati realizzati completamente in legno, molti di questi edifici furono totalmente distrutti dai vari incendi che divamparono nei vari secoli, ultimo dei quali, piuttosto recente, nel 1955.

Bergen - Bryggen facciata di edifici sul molo

Oggy Bryggen è stato riconosciuto dall’UNESCO come patrimonio dell’Umanità, ed è un buon posto per godersi appieno un soggiorno a Bergen, grazie ai suoi numerosi negozietti e ristorantini.

La Torre di Rosenkranz ed il salone del re Håkon

La Torre di Rosenkranz (Rosenkrantztårnet) fa parte delle antiche fortificazioni che andavano a comporre il Bergenhus (Castello di Bergen). La torre è stata realizzata nel 1560 dal governatore del castello di Bergen, Erik Rosenkranz, e venne utilizzata sia come postazione difensiva che vera e propria residenza. La struttura incorpora al suo interno parte di una più antica fortificazione risalente al 1273 al tempo di re Magnus il Legislatore.

Torre di Rosenkranz

Adiacente alla torre vi è il Salone del Re Håkon (Håkonshallen), un antico salone cerimoniale gotico fatto costruire nel 1261 dal re Håkon Håkonsson per l’incoronazione di suo figlio Magnus Lagabøter (Magnus IV). Attualmente è l’edificio medievale laico più importante della Norvegia, anche se durante la Seconda Guerra Mondiale subì gravi danni. Oggi completamente restaurato viene utilizzato per importanti cerimonie ufficiali.

Bergen - håkonshallen
Salone del Re Håkon (Håkonshallen)

Domkirken – la cattedrale di Bergen

Allontanandosi dal porto, nella parte più interna della città vi è il Domkirken, l’antica cattedrale di Bergen. La struttura attuale dell’edificio è il risultato di numerosi accorpamenti che si sono susseguiti nei secoli con l’ampliarsi della struttura. Nel XII secolo una comunità francescana giunta a Bergen si stabilì in una chiesa parrocchiale chiamata Olavskirken, e l’ampliò. Di questo periodo si può riconoscere la parte inferiore in stile gotico.

Bergen - Domkirken

Vari danneggiamenti dovuti ad incendi portarono ad un imponente restauro nel 1537 da parte di Geble Pederssøn, primo vescovo luterano della Norvegia. Comunque seguirono altri incendi nel XVII secolo e altri lavori di ristrutturazione portarono la chiesa ad assumere l’aspetto attuale. Alla fine dell’Ottocento, furono effettuati dei lavori all’interno della chiesa per eliminare le rifiniture rococò e ridare l’aspetto originale medievale.

Johanneskirken

Un’altra interessante chiesa da visitare a Bergen è la Johanneskirken (Chiesa di San Giovanni), una chiesa cattolica costruita alla fine dell’Ottocento in stile neogotico e principalmente realizzata in mattoni rossi.

Bergen - Johanneskirken

Questa chiesa, anche se abbastanza recente, è interessante da visitare per il suo particolare stile, alla cui realizzazione contribuirono diversi architetti emergenti della fine dell’Ottocento. Bello da visitare è l’interno della chiesa con lo stile particolare delle decorazioni in legno che richiamano in qualche modo la maniera di lavorare il legno degli antichi vichinghi.

Bergen - Johanneskirken - interno