Chiesa di Santa Maria della Piazza ad Ancona - navata centrale interno

Chiesa di Santa Maria della Piazza ad Ancona

Nell’antico rione Porto del centro storico di Ancona, vi è una splendida chiesa in stile romanico: la Chiesa di Santa Maria della Piazza. Oltre alla pregevole fattezza e alle sue caratteristiche architettoniche, questa chiesa è degna di interesse anche perchè sorge su un’antica chiesa paleocristiana, i cui pavimenti con ricchi mosaici e decorazioni, sono oggi visitabili nei sotterranei dell’edificio. Una meta certamente da non perdere per chiunque visiti la città di Ancona.

Chiesa di Santa Maria della Piazza ad Ancona
Chiesa di Santa Maria della Piazza

Oggi questa chiesa si chiama Chiesa di Santa Maria della Piazza, ma anticamente ha avuto altri nomi come Santa Maria del Mercato e ancora più anticamente Santa Maria del Canneto. Questi appellativi ci rispecchiano le diverse situazioni ambientali che si sono susseguite nei diversi periodi storici. Infatti all’inizio venne edificata in una zona molto vicina al mare leggermente paludosa, in cui le canne crescevano rigogliose. Poi con l’espandersi del centro urbano, e la costruzione del porto che ancora oggi si estende di fronte, questa parte divenne luogo di scambi commerciali, da cui un Mercato.

Ancona - Santa Maria della Piazza - interno
Santa Maria della Piazza (interno)

L’edificio fu eretto agli inizi del secolo XII sull’area occupata in precedenza da una basilica paleocristiana scomparsa nel IX secolo. La chiesa attuale conserva buona parte della struttura originale, tra cui il transetto absidato e la parte inferiore della facciata, risalenti entrambe al 1220 e realizzati dal magister Philippus, come riportato nell’epigrafe:

Chiesa di Santa Maria della Piazza ad Ancona - navata centrale interno
Facciata della Chiesa di Santa Maria della Piazza

« MATREM CHRISTI QUE TEMPLO PRESIDET ISTIQUI LEGIS INGREDERE VENIAMQUE PREGANDO MERERECUM BIS CENTENUS CLAUSISSET TEMPORA DENUSANNUS MILLENUS FLORERET I. PAPA SERENUSIMPERIIQUE DECUS PRINCEPS OTTO SUMERET EQUUSHEC PHILIPPE PIE DECORASTI TEMPLA MARIE»

Chiesa di Santa Maria della Piazza ad Ancona - pozzo e mosaici

La facciata, di notevole pregio, è di derivazione bizantina, caratterizzata da quattro ordini di loggette cieche. All’interno di alcune arcatelle sono poste scodelle in ceramica (le attuali sono del XVII secolo) che donano un tocco di policromia. La parte superiore purtroppo è andata perduta durante il forte sisma del 1960.

Chiesa di Santa Maria della Piazza ad Ancona - Basilica paleocristiana

Grazie agli scavi del 1927, furono portati alla luce nel piano inferiore, i resti di una chiesa paleocristiana. Successivi scavi riportarono alla luce l’intera base dell’antica struttura, con la presenza di strutture di contenimento del terreno risalenti al V – IV secolo a.C. e di resti di manufatti di epoca romana. Di questa basilica rimangono resti di due strati del pavimento musivo e tratti di affreschi sulle parti superstiti delle pareti.

Chiesa di Santa Maria della Piazza ad Ancona - navata centrale interno

Dopo le occupazioni Napoleoniche, nel 1796, la chiesa non fu più adibita a funzioni religiose, ma fu dapprima utilizzata come zecca e poi perfino come stalla. Solo nel tardo Ottocento, la chiesa recuperò le sue funzioni. Dopo anni e anni di abbandono furono necessari molti interventi di restauro non sempre felici che hanno contribuito sia a recuperare antiche testimonianze, sia a disperderle.