Joan Miró - Il sorriso delle ali di fiamme (1953)

Joan Miró e gli estremi del surrealismo

Joan Miró aderì nel 1924 al movimento Surrealista, e con le sue numerose opere si meritò l’appellativo da parte dei suoi colleghi del “probabilmente è il più surrealista di noi tutti” (André Breton). Ancora oggi rimaniamo stupiti dalle sue opere, per la loro semplicità e allo stesso tempo complessità, creando quella forma unica ed irripetibile che ha fatto del suo stile una fonte di ispirazione per gli artisti a venire.

Max Ernst dal dadaismo al surrealismo – l’innovatore dell’arte moderna

Max Ernst fu uno dei pittori più famosi del XX secolo, grazie alle sue numerose innovazioni nel mondo dell’arte moderna. Nato a Brühl in Germania nel 1891, il suo talento si sviluppò sotto le influenze dell’espressionismo e del dadaismo, ma quando si trasferì a Parigi (1922),  si mostrò immediatamente come uno dei più eminenti rappresentanti dell’arte surrealista.

Frida Kahlo – la donna esistenziale nel surrealismo delle sue opere

Frida Kahlo, pittrice messicana, è stata una tra le più importanti artiste del XX secolo. All’età di 18 anni subì un grave incidente automobilistico che la costrinse a passare la vita distesa su un letto. Questo evento sconvolse la sua vita con forti impatti sul piano sia fisico che psicologico. Rinchiusa nella “prigione” del suo letto, Frida cominciò a dipingere, riportando in molti dei suoi dipinti molti elementi della sua tragica condizione.