Teatro di Marcello - Resti del tempio di Apollo

Il Teatro di Marcello

I lavori per la costruzione del Teatro di Marcello iniziarono durante il periodo di Giulio Cesare, per terminare durante l’impero di Augusto. Di sicuro sappiamo che i lavori furono già terminati nel 17, quando l’edificio fu utilizzato per i giochi secolari, ma il teatro fu dedicato a Marcello solo tra il 13 e 11 a.C.. Augusto dedicò infatti questo teatro al suo nipote ed erede, Marcello appunto, che morì prematuramente.

Chiesa di Santa Passera

La chiesa di Santa Passera sulla Magliana

Per chi percorre la via Magliana, dirigendosi verso il centro di Roma, sulla sponda destra del Tevere, vi è la piccola chiesa di Santa Passera, nota a pochissimi ma di antichissime origini. Questo monumento, sconosciuto quasi a tutti, e dal nome che può far sorridere, è in realtà un piccolo tesoro ereditato dall’epoca romana, che ha attraversato i millenni di storia come luogo di culto e ancora oggi, come allora, si affaccia sull’antica via che portava i pellegrini verso il centro della città Santa.

Egon Schiele - La morte e la fanciulla (1915)

Egon Schiele e le due facce del suo universo espressionista

Tra i pittori austriaci più moderni, quello che spicca di più per genialità e sregolatezza vi è Egon Schiele. Morto in giovane età a 28 anni, produsse però moltissime opere che con il loro stile innovativo e allo stesso tempo sregolato, scandalizzarono il pubblico dell’epoca. Le immagini provocanti, con scene di nudo certamente molto esplicite erano dei soggetti a cui gli austriaci dei primi del Novecento non erano certamente abituati. Nonostante questo, i suoi quadri, con soggetti così espressivi e raffigurati con linee ricche, ondulate, dai toni densi e saturi, hanno reso Schiele uno dei più grandi interpreti dell’espressionismo.

Castello di Himeji

Il castello di Himeji, l’imponente fortezza dell’epoca Sengoku

Nella cittadina giapponese di Himeji domina su tutte le abitazioni circostanti, l’antico Castello di Himeji, che è il più grande castello feudale del Giappone. L’imponente costruzione è chiamata anche Shirasagi-jo, cioè “castello dell’airone bianco”. Tale nome è dovuto alla particolare forma che disegnano le mura di cinta del castello, simile ad un uccello in volo.

Gustave Courbet - Il sonno (1866)

Gustave Courbet ed il realismo francese per abbattere le differenze sociali

In una calda giornata di inizio estate, il 10 giugno 1819, nasce ad Ornans, nella Borgogna, Gustave Courbet, un artista di eccezione, il cui nome è legato indissolubilmente al realismo francese, movimento di cui ne fu fondatore e guida. Le sue opere furono spesso ribelli, come lo era il suo carattere, ostentando spesso il suo particolare disaccordo alle differenze sociali della Francia dell’epoca, e dell’Europa in generale.

Stephansdom - la cattedrale gotica di Vienna

Stephansdom, la Cattedrale gotica di Vienna

Nel cuore medievale di Vienna l’antica influenza del potere ecclesiastico si può ancora percepire dalle numerose opere e monumenti che caratterizzano il centro storico della città. Fra tutti a dominare vi è il Duomo di Vienna, o Stephansdom (letterlamente Duomo di Santo Stefano), la cui guglia più alta si innalza fino a 137 m di altezza svettando su tutti gli altri edifici.

Eugene Delacroix - Ingresso dei crociati a Costantinopoli (1840)

Eugène Delacroix ed il suo Romanticismo francese

Dal punto di vista tecnico, lo stile di Delacroix si caratterizza per le sue espressive pennellate che giocano principalmente su effetti di colore rispetto che a definire i contorni netti e precisi tipici del neoclassico. Da questo prese poi ispirazione l’impressionismo che lo presero a modello durante lo sviluppo della loro tecnica. Per quanto riguarda invece i soggetti, sebbene non si scostò da raffigurazioni drammatiche e romantiche, introdusse nei suoi dipinti soggetti e tematiche esotiche, immaginari romantici di una realtà orientale.

Volterra - centro storico medievale

Volterra, Veláthri, Volaterrae, dai colli della Toscana, una città che si evolve nel tempo

Completamente sperduta tra i colli toscani, lontana dalle città e dal trambusto della vita odierna, c’è Volterra. Questo centro vanta oltre 30 secoli di storia, dal Neolitico ad oggi, passando attraverso civiltà come quella etrusca e romana, per divenire, nel Medioevo, un importante Comune. Ogni fase storica ha lasciato qualche traccia di sé nell’impronta urbana di questa bellissima città.

Teramo - Duomo, Cattedrale di Santa Maria Assunta facciata

Il Duomo di Teramo, la Chiesa di Santa Maria Assunta

Nel centro di Teramo, lungo il corso principale, si erge il duomo di Teramo, un capolavoro dell’arte romanica e che merita una lunga e attenta visita. Con alcuni elementi gotici, aggiunti nel Trecento, questa Cattedrale rappresenta uno dei tesori monumentali nazionali, ha riottenuto il suo aspetto originale solo recentemente, grazie alla rimozione di ristrutturazione barocche effettuate nel Settecento.