Amelia - Palazzo vescovile

Amelia – un centro dell’Umbria ricco di storia

In provincia di Terni vi è l’antica città di Amelia. Poco noto rispetto agli altri centri umbri più a carattere medievale, questo piccolo centro non ha nulla da invidiare. Di antichissime origini, Amelia è dotata di mura megalitiche, con numerosi reperti romani e altri monumenti ricchi di storia risalenti al rinascimento. Una meta da visitare […]

Isole Orcadi Mainland

Isole Orcadi

A 10 Km a Nord della costa scozzese, si estende l’arcipelago delle Orcadi. Composto da oltre 70 isole, di cui 16 abitate, questo arcipelago riveste oltre ad un grande valore naturalistico, anche una grande rilevanza storica.

L'aquila - Fontana Vecchia a Piedi Piazza

L’Aquila dieci anni dopo

Sono passati ben 10 anni dal fatidico terremoto che ha messo in ginocchio L’Aquila: una città ferita che giorno dopo giorno sta riacquistando il suo splendore. Passeggiando tra le sue vie si possono notare i monumenti in ricostruzione ed i locali lungo le strade che cominciano a far tornare in vita la città.

Todi città medievale dell'umbria

Todi – città medievale dell’Umbria

Lungo la valle del Tevere che da Perugia scende verso Roma, si erge sopra di un colle, a 400 m di altezza, l’antica città di Todi. Centro da visitare per chi ama il Medioevo grazie ai suoi monumenti e alle sue chiese.

Catello aragonese di Ortona

Il Castello Aragonese di Ortona

Nel centro di Ortona, affacciato direttamente sul mar Adriatico si erge il Castello Aragonese. Edificato nel 1452 dal re Alfonso d’Aragona, e sopravvissuto fino a giorni nostri nonostante molte vicissitudini. Recentemente ristrutturato questa fortificazione rimane una delle opere fortificate più imponenti della costa adriatica.

Bari La basilica di San Nicola

Bari – La basilica di San Nicola

La basilica di San Nicola è un simbolo per tutti i baresi. All’interno vengono custodite le reliquie del Santo che furono trasportate a Bari nel 1087 da parte di alcuni mercati baresi che le prelevarono da Mira, una città dell’Asia Minore. La chiesa da allora è sempre stata meta di pellegrinaggio da parte di fedeli provenienti non solo dalla Puglia ma anche da molti paesi dell’Europa orientale dove questo santo è tutt’oggi molto venerato.

Bari – Il quartiere Murat ed i capolavori architettonici dei primi del Novecento

Il Quartiere Murat di Bari si estende immediatamente a ridosso dell’antica città medievale, ed insieme ad essa vanno a costituire l’odierno centro urbano. Il quartiere prese il nome da Gioacchino Murat (1767-1815), maresciallo di Napoleone Bonaparte, che ne commissionò i lavori e né inaugurò la costruzione. Oggi questo quartiere conserva molti capolavori architettonici dell’inizio del XX secolo che ancora oggi si possono ammirare passeggiando per le vie di Bari.

Il Mercato delle Gaite di Bevagna

Il Mercato delle Gaite a Bevagna è una manifestazione attiva da oltre 30 anni. Nata negli anni ’80 come “Festa della Porchetta”, si è poi evoluta in un evento di ricostruzione storica che attrae turisti ed appassionati da ogni parte d’Italia. Durante la manifestazione, si ricreano dei momenti rappresentativi e suggestivi, che riproducono la vita sociale, le antiche magistrature cittadine e le attività economiche con cura dei particolari nel pieno rispetto della fedeltà storica.

Sagrada Familia di Barcellona - Facciata della Natività

Sagrada Familia – la basilica di Gaudì a Barcellona

Nota a tutti semplicemente come Sagrada Familia, il Temple Expianatori de la Sagrada Familia è forse una delle chiese più caratteristiche e particolari dell’intera Europa. In questa chiesa, ricca di simbolismi ispirati alla natura, si ritrova l’originalità del suo ideatore, Gaudì , il massimo esponente del modernismo catalano. Dopo oltre un secolo dall’inizio della sua costruzione, l’opera è ancora da completare, ma rappresenta oggi la più grande opera di Gaudi.

Isidre Nonell - Estudi (1908)

Isidre Nonell e la pittura catalana del XX secolo

Isidre Nonell i Monturiol (Barcellona, 30 novembre 1872 – 21 febbraio 1911) è stato un pittore e fumettista catalano. È considerato uno dei più straordinari artisti catalani dell’inizio del XX secolo ed una figura fondamentale del postmodernismo catalano con la cocciutaggine di dipingere soggetti che non erano di moda ai suoi tempi.