Silvestro Lega - La visita (1868)

Silvestro Lega e l’evoluzione tra il romanticismo pacato ed i macchiaioli

Silvestro Lega, insieme a Signorini e Fattori, può essere considerato uno trai maggiori esponenti del movimento dei macchiaioli, sorto in Toscana nella seconda metà dell’Ottocento. Il suo talento e la sua lunga evoluzione hanno portato l’artista a sviluppare un suo stile particolare, spesso però in contrasto con i suoi colleghi macchiaioli. Infatti nei suoi quadri conservò gli aspetti romantici e pacati tipici dell’arte romantica dell’inizio Ottocento, pur evolvendosi in uno stile innovativo come quello della macchia.

Altamura - Facciata della cattedrale

Altamura, il progetto di Federico II di Svevia

Sul dorso delle Murge Occidentali, a segnare il confine tra le fertili pianure baresi ed i tormentati Appennini lucani, sorge la città di Altamura. Questo centro storico, noto in tutta Italia per il suo pane caratteristico, conserva molti monumenti architettonici che svelano il suo antico passato e la sua importanza storica, come la magnifica Cattedrale.

Sermoneta - strade del centro

Sermoneta, il borgo che domina la pianura Pontina

Sermoneta, arroccata sulle prime pendici dei monti Lepini, è un antico borgo, cinto ancora da robuste mura con torri. La sua bellezza sta soprattutto nel suo aspetto medievale, con strade strette e case in pietra calcarea, sopra le quali emerge il grandioso castello dei Caetani, famiglia che dal 1297 fu feudataria del luogo, con titolo ducale.

René Magritte - Il figlio dell'uomo (1964)

René Magritte, il surrealismo con pipa e bombetta

Tra i pittori belgi del Novecento spicca René Magritte che con le sue opere surreali è entrato nell’immaginario collettivo, specie per la serie di pitture in cui vengono raffigurati uomini in bombetta e pipe con una scritta sottostante. Elementi semplici, a volte ripetitivi, ma che ci permettono di varcare le porte del surreale, aprendoci gli occhi per meglio comprendere la realtà che ci circonda.

Amedeo Modigliani - Nudo sdraiato (1917)

Amedeo Modigliani e le influenze dell’arte primitiva nella sua pittura

Uno dei pittori italiani più famosi agli inizi del Novecento è il livornese Amedeo Modigliani, grazie al suo stile unico ed inconfondibile. I suoi soggetti preferiti sono i ritratti, che l’artista amava rappresentare con forme allungate e sottili, il volto lievemente inclinato e gli occhi a mandorla, spesso vitrei e senza pupilla. Frequente visitatore del Louvre, le forme scultoree tribali africane e le raffigurazioni egizie influenzarono molto Modigliani, tanto da caratterizzare il suo stile come primitivismo.

Claude Monet - La stazione Saint-Lazare 1877

Claude Monet e la definizione dell’impressionismo

Se Renoir è il padre dell’impressionismo, Claude Monet ne è il maestro indiscusso. Infatti Monet, nel corso di tutta la sua vita, ha modellato e dato corpo a questo stile innovativo. Le sue opere ed il suo stile furono prese come esempio da moltissimi artisti che, affascinati, cominciarono ad identificarsi in questo nuovo movimento.

Il Castello Visconteo di Pavia

Il Castello Visconteo di Pavia

Ai margini del centro storico di Pavia, sorge il Castello Visconteo, un capolavoro architettonico testimonianza del potere e del prestigio delle antiche Signorie italiane. Questo castello, più residenza prestigiosa che una vera e propria fortezza, è una splendida eredità che va ad arricchire il già vasto patrimonio architettonico della città di Pavia.